MOX Seminar Series

Tettonica delle placche polarizzata e terremoti

Speaker: Carlo Doglioni
Affiliation: Dipartimento di Scienze della Terra, Università La Sapienza, Roma
When: Tuesday 17th October 2017
Time: 14:00:00
Abstract: La tettonica delle placche e? il combinato di effetti secolari quali il raffreddamento della Terra e la dinamica astronomica. Quest'ultima appare il modulatore dei meccanismi e causa della polarizzazione del sistema caotico e auto-organizzato della geodinamica. Fenomeni di lungo periodo sia interni che esterni al pianeta determinano una deformazione stazionaria, intervallata da eventi semi-istantanei. Entrambe le tipologie di fenomeni rappresentano il rilascio di energia in zone dove si crea un gradiente, sia esso di pressione o temperatura. I margini di placca rappresentano l'espressione di gradienti di velocita? tra le placche, controllati da gradienti di viscosita? nel canale a bassa velocita? alla base della litosfera, a loro volta controllati da variazioni laterali della composizione chimica del mantello. Il canale a bassa velocita? e? il piano di scollamento fondamentale della tettonica delle placche e appare come la sede principale di sviluppo del magmatismo terrestre. La cinematica delle placche che possiamo ricostruire e? fortemente vincolata dalla profondita? del magmatismo. La parte pellicolare della litosfera, caratterizzata da una reologia fragile per fenomeni di alta frequenza, rilascia energia gravitazionale negli ambienti tettonici estensionali (gravimoti) e invece elastica negli ambienti trascorrenti e compressivi EelastomotiI. L'energia si accumula in volumi di crosta superiore e le faglie non sono altro che le guide d'onda lungo cui una parte di questa energia viene incanalata dai volumi e dissipata in forma elastica durante un terremoto. Contact: edie.miglio@polimi.it
Note: Carlo Doglioni è Professore Ordinario presso l'Universita? Sapienza di Roma e attuale Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Geologo strutturale e interpretatore di sismica a riflessione, si occupa di geodinamica, in particolare delle asimmetrie globali, dei meccanismi che le determinano, e dell'origine della sismicita?. E' stato ricercatore all'Universita? di Ferrara, associato all'Universita? di Bari e ordinario all'Universita? della Basilicata. Ha trascorso periodi di studio presso varie universita? straniere tra cui Basilea, Oxford, Houston e Lamont e svolto ricerche di terreno principalmente nell'areale mediterraneo. Ha ricevuto il Premio Dal Piaz della SGI, lo Spendiarov Prize della Russian Academy of Sciences, il Wegener Award dall'EAGE, ed e? stato due volte Distinguished Lecturer dell'AAPG. E' socio dell'Accademia Nazionale dei Lincei, dell'Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL, dell'Academy of Europe, degli Istituti Veneto e Lombardo di Scienze Lettere e Arti, e dell'Accademia delle Scienze di Torino. carlo.doglioni@uniroma1.it http://www.dst.uniroma1.it/doglioni